Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Multa all'assessore Curti con piccola nota: "Sedicente pass Ztl-Giunta"

Multa per un divieto di sosta. Oltre alla sanzione economica si è trovata una postilla che l'ha fatta sorridere: "Ho pensato fosse attribuibile alla mia auto sgalfa che mi rende poco credibile"

“Esibisce sul parabrezza un sedicente permesso Ztl-Giunta”. Questa l’annotazione che l’assessore comunale Ilda Curti si è ritrovata nel verbale di una multa presa qualche tempo fa per aver lasciato la macchina in divieto di sosta. Una multa giusta, come lei stessa ammette sul suo profilo Facebook, subito pagata.

In tutto questo non c’è una vera e propria notizia. “Sbagli, paghi. Punto”. La cosa che invece l’ha indotta a raccontare quanto accaduto è quella parolina “sedicente”. “Il permesso era autentico, ho sbagliato, pago. Ma sedicente no”. Forse, ha ironizzato l’assessore Curti, l’agente si sarà fatto ingannare dall’autovettura “sgalfa, poco credibile” per un rappresentante della Giunta comunale di Torino.

Nonostante tutto però Curti ha pagato “maledicendo me stesse e apprezzando che l’agente - notato il permesso - abbia semplicemente fatto il suo dovere multando un'infrazione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multa all'assessore Curti con piccola nota: "Sedicente pass Ztl-Giunta"

TorinoToday è in caricamento