Cronaca

Il ritorno della movida è più che selvaggio: alcolici ovunque, tram bloccati ed episodi di violenza

"Che cosa accadrà il prossimo weekend?"

La Fiat Panda che ha bloccato il tram 16 per due ore sabato sera in via Bava

Con l'allentamento delle restrizioni per il coronavirus è tornata la movida selvaggia nei quartieri Centro, San Salvario e Vanchiglia. In particolare nella serata di sabato 6 e nella notte di sabato 7 si sono verificati assembramenti di ogni tipo (alcuni anche con cori da stadio da parte dei protagonisti) con episodi sparsi di violazioni delle norme in vigore (in particolare quella sulla vendita degli alcolici da asporto dopo le 19, ma anche quella più elementare del mantenimento della distanza di sicurezza) e superlavoro per le pattuglie della polizia di Stato e della polizia locale. Alcuni dei residenti hanno scattato foto e girato video pubblicandoli sui social network per denunciare la situazione.

Parcheggio selvaggio e tram bloccato

Nella serata di sabato una Fiat Panda parcheggiata in modo selvaggio all'incrocio tra via Bava e via Pescatore ha bloccato un tram della linea 16 che, per ripartire, ha dovuto attendere quasi due ore, a cavallo della mezzanotte, tra l'arrivo di una pattuglia della polizia locale e la rimozione del veicolo. Nelle zone della movida, ma principalmente in quella di piazza Vittorio Veneto, gli agenti hanno fatto ben 123 multe per divieto di sosta.

Tre attività chiuse per violazioni dei divieti

Sempre nella stessa notte la polizia di Stato ha sospeso tre attività commerciali per avere violato i divieti disposti dall'amministrazione comunale per contenere l'epidemia di coronavirus. Si tratta di un cocktail-bar di lungopo Cadorna dove sono stati riscontrati assembramenti e per avere venduto alcolici ai minori, un bar di via Vanchiglia per la vendita di alcolici da asporto dopo le 19 e un minimarket di corso Giulio Cesare (in questo caso fuori dalla zona della movida) per lo stesso motivo.

Arrestata per l'aggressione ai poliziotti

Un'italiana di 30 anni è stata arrestata per avere reagito con violenza a un controllo della polizia che aveva sorpreso lei e alcune sue amiche con alcolici da asporto nonostante il divieto di vendita dalle 19 e aveva chiesto loro i documenti e dove avessero acquistato quelle bevande. Due poliziotti che sono stati presi a calci sono stati trasportati in ospedale e ne avranno per una settimana.

"Che cosa accadrà nei prossimi fine settimana?"

Simonetta Chierici, che da anni si batte contro gli eccessi della movida nel centro città, si chiede: "Se questa notte movidara ha creato tali lampanti problematiche (fra piazza Vittorio e vie circostanti) cosa succederà nei prossimi weekend quando sono previste pedonalizzazioni nelle medesime caldissime zone movida? Chi e come sorveglierà, chi e come governerà, chi e come regolamenterà, chi e come garantirà l'osservanza delle norme e delle regole? Questa notte la valanga di gente che si è riversata sui lungopo Cadorna e Diaz, su piazza Vittorio e sulle vie laterali è stata impressionante. Chi governa la città, in tutte le sue declinazioni, dovrebbe forse porsi qualche domanda".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ritorno della movida è più che selvaggio: alcolici ovunque, tram bloccati ed episodi di violenza

TorinoToday è in caricamento