rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Nizza Millefonti / Via Nizza, 294

Il festival 'elettronico' è troppo pieno. Nove arresti tra droga, pettine-coltello e spray al peperoncino

Responsabile sicurezza denunciato per gli ingressi

Pienone, con ben 10.500 persone, ben 1.700 oltre il limite consentito, ma anche criminali al Movement Torino Music Festival, evento di musica elettronica tenutosi al Lingotto Fiere la notte di ieri, venerdì 1 novembre 2019.

Per questo motivo il responsabile della sicurezza è stato denunciato dalla polizia (divisione amministrativa della questura) per non aver osservato le prescrizioni della commissione di vigilanza. Gli organizzatori, però, respingono l'accusa e parlano di un errore di valutazione da parte degli investigatori.

Nove sono stati gli arrestati nel corso dei controlli, eseguiti dagli agenti del commissariato Barriera di Nizza e della squadra mobile.

Due marocchini di 21 e 19 anni sono stati bloccati per avere commesso rapine nel piazzale antistante la manifestazione. Il più giovane aveva con sé anche una bomboletta di spray al peperoncino. Sequestrato anche un pettine che in realtà nascondeva un coltello. Un terzo giovane di 22 anni è stato arrestato per resistenza e denunciato per favoreggiamento perché ha aiutato a fuggire tra la folla alcuni complici identificati come scippatori.

Gli altri sei sono stati invece arrestati per spaccio di droga. Un 32enne italiano è stato trovato in possesso di una decina di dosi di cocaina. Un 21enne e una 20enne sono stati sono stati trovati in possesso di una quarantina di grammi di stupefacente (anfetamine, cocaina, ecstasy, eroina e marijuana) e di 650 euro. Altri due giovani, di 23 e 19 anni, avevano con sé 17 dosi, tre anfetamine e cocaina, e più di 900 euro in contanti. Un 25enne cittadino albanese, invece, oltre che per spaccio è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. Altri due ragazzi sono stati denunciati a piede libero sempre per la cessione di droga.

Gli agenti del commissariato hanno trovato anche diversi portafogli, cellulari, documenti personali e carte bancomat, smarriti o trafugati, che sono custoditi per la successiva restituzione ai titolari.

Le immagini del materiale sequestrato.

materiale-sequestrato-movement-191101 (1)-2

materiale-sequestrato-movement-191101 (2)-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il festival 'elettronico' è troppo pieno. Nove arresti tra droga, pettine-coltello e spray al peperoncino

TorinoToday è in caricamento