rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca Venaria Reale / Via Motrassino

Il sottopasso è pericoloso: il Comune installa le telecamere

In zona era morto un giovane

Nell'ottobre del 2016, in corso Garibaldi a Venaria, un ragazzo di soli 15 anni, Alessandro Belvedere, veniva travolto e ucciso da un'auto mentre attraversava la strada.

Il giovane, da quanto avevano ricostruito i carabinieri della compagnia di Venaria dopo aver sentito alcuni testimoni, fra cui due suoi amici, aveva attraversato il corso Garibaldi per la poca sicurezza del sottopasso di via Motrassino, scarsamente illuminato di sera.

A distanza di quasi due anni, l'amministrazione comunale di Venaria, guidata dal sindaco Roberto Falcone, ha deciso di mettere in sicurezza quel sottopasso, installando delle telecamere che monitoreranno gli accessi e tutta l'area e saranno collegate con la centrale operativa della polizia locale e dei carabinieri. 

"È il primo passo di una riqualificazione che abbiamo impostato qualche mese fa e che prevederà anche la sostituzione dei corpi illuminanti, il restauro della ringhiera e degli accessi pedonali che da anni richiedono manutenzione. Abbiamo previsto più avanti anche una manifestazione d'interesse per ricercare dei giovani writers per riqualificare il muro che corre lungo tutto il passaggio pedonale. Grazie ai consiglieri che hanno seguito e continueranno a seguire il tema, molto importante per i cittadini residenti e non solo", ha commentato il sindaco Roberto Falcone.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sottopasso è pericoloso: il Comune installa le telecamere

TorinoToday è in caricamento