Cronaca

Chivasso, motociclista decapitato in un incidente stradale

I carabinieri intervenuti sul posto hanno identificato il proprietario del veicolo, un uomo torinese di 53 anni. Fatale l'impatto contro una palina segnaletica

Sulla provinciale 86 tra Chivasso e San Benigno Canavese è stato trovato il corpo di un motociclista decapitato. La scoperta è stata fatta da un gruppo di ciclisti , che ha visto la testa con indosso il casco e poi a poca distanza la moto e il corpo.

I carabinieri intervenuti sul posto hanno identificato il proprietario del veicolo. La vittima è Luciano Masiello Rago, 53 anni, residente a Torino, in via Leinì . E' stato identificato dai familiari all'ospedale in tarda serata. Si sta cercando di ricostruire la dinamica dell'incidente, che sarebbe avvenuto almeno due ore prima del ritrovamento, perchè un testimone aveva notato alle 17 il solo casco sull'asfalto, senza immaginare che fosse avvenuta una tragedia.

La moto di Masiello rago procedeva forse a oltre 200 chilometri orari. In curva tra la Cascina del Cerello di Chivasso e le Cascine Malone di San Benigno Canavese, il devastante impatto. Il centauro è andato a impattare contro una palina segnaletica: proprio il palo ha provovato la decapitazione. Subito dopo il ritrovamento del cadavere si era ipotizzato che potesse averlo ucciso il guardrail, trasformato in una micidiale ghigliottina di lamiera.

La strada è rimasta chiusa per due ore. Il cadavere è stato poi trasportato all’obitorio dell’ospedale di Chivasso. Il veicolo è a disposizione della magistratura per gli accertamenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chivasso, motociclista decapitato in un incidente stradale

TorinoToday è in caricamento