rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
Cronaca Barriera di Milano / Via Nomaglio

Soccorso in casa dopo l'allarme dei vicini, muore in ospedale

Era in condizioni precarie

Un 46enne affetto da problemi psichici, Walter Zampedri, è morto la sera di martedì 21 novembre 2017 all'ospedale Giovanni Bosco, dove era stato trasportato in mattinata dopo che era stato trovato in casa, in via Nomaglio, in condizioni precarie. La polizia era intervenuta dopo le chiamate dei vicini di casa soltanto per motivi di ordine pubblico, in quanto l'uomo aveva urlato e aveva fatto qualche rumore in casa, dove gli agenti sono entrati usando le chiavi di suo padre. Quando i poliziotti sono arrivati, poco prima di mezzogiorno, hanno trovato lui addormentato e febbricitante e la casa in disordine, oltre che in precarie condizioni igienico-sanitarie.

L'uomo è salito spontaneamente sull'ambulanza arrivata sul posto, che lo ha accompagnato in ospedale. Qui è deceduto in serata per un arresto cardiaco sopravvenuto per cause ancora da accertare dopo un lungo tentativo di rianimazione cardiopolmonare. Lo stesso ospedale ha richiesto l'autopsia per chiarire le cause del decesso. L'uomo aveva diversi fattori di criticità ed era considerato un paziente a rischio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soccorso in casa dopo l'allarme dei vicini, muore in ospedale

TorinoToday è in caricamento