rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Ivrea

Il ricordo di Vito Saccotelli, morto nella rovinosa caduta in montagna: dopo la pensione le escursioni erano la sua vita

Lascia la moglie che aveva dato l'allarme. Lo ricordano soprattutto nella scuola dove aveva lavorato 40 anni

Sono soprattutto coloro allievi, insegnanti e altri dipendenti dell'istituto di istruzione superiore Cena (e dell'ex Jervis) di Ivrea, dove aveva lavorato per 40 anni nella segreteria amministrativa prima di andare in pensione nel 2016, a ricordare Vito Saccotelli, il 68enne eporediese morto dopo una rovinosa caduta sul Mombarone domenica 13 febbraio 2022.

Da quanto aveva smesso di lavorare aveva due passioni: la montagna, dove trascorreva la maggior parte del suo tempo libero, e il Milan, di cui era un grande tifoso. Lascia la moglie, anche lei molto conosciuta per avere lavorato a lungo nella segreteria dei sindaci della cittadina. Era stata la stessa donna a lanciare l'allarme non vedendolo rincasare e temendo il peggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ricordo di Vito Saccotelli, morto nella rovinosa caduta in montagna: dopo la pensione le escursioni erano la sua vita

TorinoToday è in caricamento