rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca Rivarolo Canavese

La tragedia di Vincenzo Pignone, morto in fabbrica: "Un gran lavoratore, non se lo meritava"

Il ricordo di colleghi e amici, tra cui quelli che andavano con lui a piedi al Santuario di Belmonte

Vincenzo Pignone, l'operaio di 58 anni di Rivarolo Canavese morto nell'incidente sul lavoro alla Silca di Busano la mattina di sabato 22 gennaio 2022, lascia la moglie Caterina e due figli adulti, Sonia e Luca. Lavorava in quella fabbrica da 37 anni e la conosceva come le proprie tasche, tant'è che i colleghi non si capacitano che un fatto così tragico sia potuto capitare proprio a lui. Intanto proseguono le indagini sull'accaduto e la pm Elena Parato della procura di Ivrea ha iscritto il titolare dell'azienda nel registro degli indagati con l'ipotesi di reato di omicidio colposo.

A piangere Pignone, oltre ai familiari e ai compagni di lavoro, sono anche i camminatori con cui si trovava da tempo ogni domenica mattina per raggiungere il Santuario di Belmonte. Qui domenica hanno portato tre rose e hanno chiesto al parroco di pregare per lui. Vittorio Bellone, sindaco di Favria, scrive: "Caro Vincenzo, un amico come te non si dimentica: un amico come te si ricorda tutti i giorni perché sono quelli come te a rendere bella l’amicizia. Mi mancheranno le telefonate di domenica mattina mentre scendevi da Belmonte con gli amici Michele ed Andrea! Non doveva andare così!".

Sui social non si contano i messaggi di cordoglio e di ricordo. "L'ho conosciuto e ho lavorato con lui: era una persona meravigliosa, dentro e fuori dal lavoro. Vincenzo, sarai sempre nel mio cuore", scrive uno dei suoi ex colleghi. "Un uomo eccezionale e un gran lavoratore. Una tragedia assurda", aggiunge un'altra. "Mai e poi mai avrei immaginato un destino così crudele per te Vincenzo, incredibile se penso che proprio sabato scorso avevamo parlato di lavoro e del futuro a causa di questa pandemia. Fai buon viaggio. Riposa in pace. Un abbraccio a Caterina e ai figli", conclude una terza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La tragedia di Vincenzo Pignone, morto in fabbrica: "Un gran lavoratore, non se lo meritava"

TorinoToday è in caricamento