Cronaca Aurora / Lungo Dora Agrigento

Overdose fatale sulle sponde della Dora: "E' il quarto caso in un mese"

L'episodio ieri pomeriggio quando un uomo si è sentito male e si è accasciato al suolo senza più rialzarsi. Sul posto sono intervenuti i sanitari e i carabinieri

Un'altra overdose - la quarta in poco più di un mese - ha stroncato un uomo nei pressi delle sponde della Dora. Il caso ieri pomeriggio quando un passante, vedendo barcollare un tossicodipendente sotto il ponte Mosca, ha pensato bene di allertare il 118. Il provvidenziale intervento dei sanitari, però, non è servito a salvare la vita dell'uomo che è morto a causa dell'ennesima dose. Questa rivelatasi fatale.

"Si stava iniettando l’eroina in vena quando si è sentito male ed è crollato al suolo" le parole di uno dei residenti della zona. Un quartiere dove le morti per droga rappresentano un vero e proprio problema che in pochi stanno cercando di affrontare. Basti pensare che da inizio febbraio a oggi risultano quattro i decessi tra lungo Dora Firenze, lungo Dora Savona e la passerella del Carbone.

Sul posto sono poi intervenuti anche i carabinieri per i consueti accertamenti. Ma la rabbia arriverà presto anche in consiglio con una denuncia del capogruppo di FdI della circoscrizione Sette Patrizia Alessi. "Siamo stufi di assistere a queste terribili morti – si lamenta Alessi -. Chiediamo controlli per capire cosa ci sia dietro a questa strage. Forse una partita tagliata male. Di sicuro occorre metterci una pezza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Overdose fatale sulle sponde della Dora: "E' il quarto caso in un mese"

TorinoToday è in caricamento