Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Si getta nel Po per sfuggire alla polizia e muore annegato

Il suo cadavere è stato ritrovato dopo ore di ricerca. L'extracomunitario, per sfuggire alla polizia, si era gettato nelle acque ed era stato visto annaspare nel tentativo di raggiungere la sponda opposta

E' morto annegato il presunto spacciatore che, nella notte di venerdì, si era gettato nelle acque del Po per sfuggire alla polizia.

Il corpo esanime dell'extracomunitario è stato ritrovato nel pomeriggio di sabato, vicino al ponte di corso Vittorio Emanuele, dopo diverse ore di ricerca da parte dei vigili del fuoco.

Il ragazzo che si trovava insieme ad altri extracomunitari nei pressi dei Murazzi, era stato fermato dalla polizia per un controllo anti-droga. Approfittando di un momento di distrazione era fuggito gettandosi nelle acque del fiume.

Malgrado i tentativi dei poliziotti di convincerlo a tornare indietro, il ragazzo ha continuato a nuotare verso la sponda opposta. Ad un certo punto è stato visto annaspare ed è sparito sott'acqua.

Gli agenti avevano anche provato a raggiungerlo con una barca, ma nel buio, lo avevano perso di vista.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si getta nel Po per sfuggire alla polizia e muore annegato

TorinoToday è in caricamento