Il cadavere decapitato ritrovato sotto l'albero appartiene a uno scomparso: si era suicidato

Per mesi nessuno se ne era accorto

immagine di repertorio

Appartiene a Luigi Lia, il 63enne volpianese scomparso il 20 agosto scorso, il corpo in avanzato stato di decomposizione ritrovato mercoledì 4 dicembre 2019 in un campo vicino via Monviso a Volpiano. Lo hanno stabilito gli esami di laboratorio eseguiti dopo il ritrovamento.

L'uomo, quindi, si è tolto la vita impiccandosi a un albero probabilmente il giorno stesso della scomparsa e per mesi nessuno si è accorto del cadavere, che è stato poi ritrovato decapitato a causa della putrefazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il pm Daniele Iavarone della procura di Ivrea, che ha coordinato le indagini, ha dato alla famiglia il nullaosta per celebrare i funerali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna l'ora solare, lancette indietro di 60 minuti: quando e perché si dormirà di più

  • Torino, "Ti amo" urlato ai quattro venti: tutta la piazza e la città ora lo sanno

  • Riscaldamento: le date per l'accensione dei termosifoni

  • Tragico schianto in autostrada sulla Torino-Savona: due operai torinesi morti

  • Coronavirus: ordinanza Piemonte, stop agli alcolici dopo le 21 e attività chiuse a mezzanotte

  • Lavazza, offerte di lavoro a Torino e in provincia: le posizioni aperte

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento