menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Samuele con la sua famiglia, foto dalla pagina facebook "Samuele in cerca di una diagnosi"

Samuele con la sua famiglia, foto dalla pagina facebook "Samuele in cerca di una diagnosi"

E' volato in cielo il piccolo Samuele, il bimbo di Rivalta senza una diagnosi

Il piccolo, di circa quattro anni, conviveva dalla nascita con una malattia rara. Una brutta complicazione l'ha strappato all'affetto della sua famiglia

E' volato in cielo il piccolo Samuele Danesi, il bimbo di Rivalta affetto fin dalla nascita da una rara malattia rimasta, fino alla fine, senza una diagnosi. I genitori avevano aperto su Facebook un profilo - "Samuele in cerca di una diagnosi" - per far conoscere la storia del loro bambino e per poterlo aiutare in qualche modo.

Una sorta di diario narrato in prima persona, che ha raccolto in pochi anni più di 10.000 like, dove fino a ieri comparivano quasi quotidianamente le foto del piccolo, immortalato nei suoi momenti quotidiani.

Una quotidianità complicata ma resa il più possibile leggera da quella mamma e quel papà che tanto si sono prodigati per trovare una soluzione alla sua malattia, e dai suoi fratellini: la gemellina Barbara e l'ultimo arrivato, il piccolo Luca. Giornate, quelle di Samuele, costellate, purtroppo, anche da momenti trascorsi in ospedale e da giornate difficili alle prese con i suoi problemi respiratori.

L'ultima foto è di ieri, con cui i genitori hanno dato notizia di "una giornata nera" e di una complicazione per la salute del piccolo: una brutta infezione, forse una polmonite dalla quale, questa volta, Samuele non è riuscito a uscire indenne.

"Ciao a tutti - si legge oggi, venerdì 17 marzo, sul suo profilo social - ho provato a pensare a quali sarebbero state le parole migliori per dirlo... La foto migliore... Ma non ci sono parole... Non ci sono immagini che dicano quello che in questo momento proviamo. Samu è diventato un angelo ... Solo lui potrà darci la forza di andare avanti. A noi restano solo le lacrime". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento