menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Renato Cavaglià, 52 anni, in uno dei suoi lanci col paracadute

Renato Cavaglià, 52 anni, in uno dei suoi lanci col paracadute

Addio a Renato, l'agricoltore con la passione per il volo nel cielo: lascia moglie e figlie

Morto nell'incidente sul lavoro

Due comunità, quelle di Virle Piemonte e di Pancalieri, sono in lutto per la scomparsa di Renato Cavaglià, 52enne agronomo e imprenditore agricolo morto in un incidente sul lavoro la mattina di venerdì 24 gennaio 2020 nella sua azienda in via Podi 21 a Virle.

L'uomo lascia la moglie Floriana e due figlie di 18 e 14 anni. Era virlese ma dopo il matrimonio, da una ventina d'anni, era diventato anche pancalierese.

Tutti lo conoscono come una persona perbene, impegnata quotidianamente nel lavoro e con una grande passione proprio per le macchine agricole (era un esperto di riparazioni e capitava spesso a molti di chiacchierare con lui mentre era indaffarato a metterle a posto) e per il parapendio e per il paracadutismo: faceva parte dello Skydive Garz di Garzigliana, i cui soci lo ricordano con affetto e che, dopo avere sentito la famiglia, stanno raccogliendo in sua memoria offerte da devolvere in beneficenza all’asilo di Pancalieri..

I due comuni proclameranno il lutto cittadino per il giorno del suo funerale, fissato per mercoledì 29 gennaio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento