menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Patrick Negro aveva 50 anni

Patrick Negro aveva 50 anni

Le montagne salutano il loro 'Sherpa': domani l'addio a Patrick Negro

Morto travolto dalla valanga

A Pragelato lo conoscevano come Sherpa per la dimestichezza che aveva con le montagne. Patrick Negro, 50 anni, è morto nel pomeriggio di lunedì 8 febbraio 2021 travolto da una valanga sui pendii di Sauze di Cesana insieme all'amico Cala Cimenti. Era dipendente della Sestrieres, la società che gestisce gli impianti sciistici della Via Lattea, e in questo periodo, vista la chiusura a causa della pandemia, era in cassa integrazione. Lascia la moglie Sabina e due figli di 16 e 10 anni. Alle 10 di domani, giovedì 11, a Pomaretto, si terrà una funzione civile una funzione in forma privata per salutarlo. La salma proseguirà poi per il tempio crematorio di Piscina.

Negro era originario di Giaveno e aveva vissuto a lungo lì prima di trasferirsi a Pragelato proprio per trasformare in lavoro la sua passione per la montagna. Era stato a lungo volontario del soccorso alpino e della protezione civile di zona. Aveva contribuito a salvare numerose persone che avevano avuto problemi sui pendii della zona. A estrarre il suo corpo dalla neve sono stati diversi suoi amici. Nel corso delle Olimpiadi invernali di Torino 2006 era stato responsabile della pista di discesa femminile di Sansicario a Cesana.

Amava tantissimo il ciclismo, che praticava quotidianamente e anche con temperature molto rigide o nelle prime ore del mattino. L'altra sua grande passione era l'apicoltura. Tre anni fa era finito in ospedale poiché aveva avuto un incidente mentre curava le sue api, ma ne era uscito bene ed era tornato a pedalare e a scalare. Fino al triste epilogo di lunedì.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento