Rivalba, informatico di 34 anni ucciso e sepolto nei boschi

Paolo Pilla, 34 anni, era scomparso da giorni. E' stato seppellito a circa duecento metri da un casolare da lui recentemente acquistato. I carabinieri hanno raccolto le testimonianze di famigliari e vicini

Paolo Pilla aveva 34 anni

Rivalba, provincia di Torino, una sera d'estate. A 150 metri dalla prima abitazione il cadavere di un uomo. Si chiamava Paolo Pilla, 34 anni, scomparso da sabato pomeriggio.

A trovare il corpo dell'uomo, del quale pare affiorasse dalla terra un piccolo pezzo di stoffa, é stato la ex convivente dell'uomo e non il fratello come detto in un primo momento. Dopo il macabro ritrovamento, avvenuto in una zona impervia, sono stati immediatamente contattati i Carabinieri. Paolo Pilla era un perito informatico residente a Torino. L'uomo a quanto si è appreso è stato seppellito a pochi centimetri di profondità a circa duecento metri da un casolare da lui recentemente acquistato in un'asta giudiziariae da ristrutturare. I carabinieri stanno sentendo famigliari e amici per ricostruire le ultime ore dell'uomo.

Il fratello della vittima era andato al casolare acquistato da Paolo Pilla dopo essere stato avvertito da un vicino che -riferisce il quotidiano La Stampa -  aveva raccontato di "aver visto salire alla villa Paolo sabato pomeriggio e poi aver notato un’ato chiara scendere ad elevata velocità". Indagano i carabinieri. Il luogo in cui è stato trovato il cadavere del perito informatico è stato transennato per evitare contaminazioni. Tuttavia gli inquirenti non sanno ancora se l'omicidio è avvenuto lì o altrove.

Il giallo è ancora insoluto. Le operazioni di recupero del cadavere sono tuttora in corso mentre nella notte i carabinieri hanno raccolto le testimonianze di famigliari e vicini. Sabato scorso Pilla era uscito di casa, a Torino, dicendo alla madre di doversi recare ad un appuntamento. Alcuni vicini avevano detto di averlo visto e così il fratello si era messo a cercarlo nei dintorni, fino al macabro ritrovamento che ha fatto scattare l'allarme. Secondo i primi accertamenti medico-legali, le condizioni del corpo sono compatibili con la morte e il seppellimento il giorno stesso della scomparsa. A condurre l'inchiesta è il pubblico ministero di Torino Marco Gianoglio.

Pilla sarebbe stato ucciso da un colpo inferto con un corpo contundente alla testa. Il referto parla di ferita alla regione parieto-occipitale destra. Il corpo è stato trasportato nelle camere mortuarie dell' ospedale di Chivasso, dove è a disposizione dell' autorità giudiziaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

AGGIORNAMENTO ORE 16.30 - Sono in corso nella caserma della compagnia dei Carabinieri di Chivasso (Torino) e al nucleo investigativo del comando provinciale del capoluogo piemontese gli interrogatori di familiari e conoscenti di Pilla. E' stata trovata una pala, presumibilmente quella utilizzata per seppellirlo, poco distante dalla buca scavata nel terreno. Le indagini proseguono per la ricerca della vettura utilizzata dall'uomo per raggiungere il rustico, all'interno della quale si troverebbe anche la sua patente di guida. Gli altri documenti, insieme ai due telefoni cellulari appartenenti all'uomo, invece, erano stati lasciati nell'appartamento in cui abitava con la famiglia, nel centro di Torino. (ANSA)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Piemonte centri commerciali chiusi il sabato e la domenica (tranne gli alimentari)

  • Torna l'ora solare, lancette indietro di 60 minuti: quando e perché si dormirà di più

  • Coronavirus: ordinanza Piemonte, stop agli alcolici dopo le 21 e attività chiuse a mezzanotte

  • Torino: positiva al coronavirus esce e va in giro, denunciata per epidemia colposa

  • Lavazza, offerte di lavoro a Torino e in provincia: le posizioni aperte

  • Incidente a Torino, auto finisce contro un palo: morta donna dopo l'urto violento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento