Il mondo dei motori piange Osvaldo 'Spiderman', pilota esperto ma sempre veloce

Morto per un malore in pista

Osvaldo Bailetti con la tuta, il casco e il go-kart di Spiderman

Il mondo dei motori di tutto il Piemonte piange, in queste ore, Osvaldo Bailetti, il 69enne di Settimo Torinese morto per un malore sabato 31 ottobre 2020 per un malore sulla pista di go-kart di Cavaglià (Biella). L'uomo, che era pensionato ma che per 40 anni aveva lavorato per la Itc Ponteggi di Aosta (ed era ancora comunque consultato come consulente, vista la sua grande esperienza nel settore), era una vera autorità nel settore. Prima di dedicarsi ai go-kart aveva corso nel rally. Col passare degli anni e l'incedere dell'età era rimasto, a detta di tutti, un pilota veloce.

A caratterizzarlo era l'abbigliamento, che lo rendeva immediatamente identificabile in pista e gli aveva dato anche il soprannome con cui tutti lo conoscevano: Spiderman. La tuta, il casco e il suo go-kart, con l'immancabile numero 51 (il suo anno di nascita) avevano questa livrea che faceva un punto di riferimento un po' per tutti, insieme anche alla sua simpatia e alla sua capacità di guida, che aveva saputo insegnare a diversi giovani del settore. Tutti, nell tragedia, sono concordi sul fatto che Bailetti è morto felice, praticando l'attività sportiva che amava di più.

Il ricordo della figlia Gloria

"Ciao papi, fai buon viaggio. Te ne sei andato via così all'improvviso, facendo quello che più amavi sul tuo kart, ora corri in cielo con gli angeli. Non so come faremo io e la mamma senza te, eravamo sempre noi tre insieme e ora la casa sarà tremendamente vuota senza di te. Non riesco a immaginare la nostra vita senza te, sarà difficilissimo ma so che tu da lassù ci proteggerai sempre. Voglio ricordarti così, con quei tuoi occhi azzurri come il cielo e con il tuo sorriso fai buon viaggio, so che tu sarai sempre al nostro fianco, sempre! Ti ameremo per sempre con tutto l'amore che esiste, ti porteremo con noi ovunque, dimenticarti sarà impossibile. Ogni sera io e la mamma alzeremo gli occhi al cielo e guarderemo la stella più bella, la più luminosa... Guarderemo te. Ti amiamo immensamente".

I ricordi degli amici

"Sono ancora sconvolto, dopo la notizia di ieri. Un caro amico, conosciuto grazie a uno sport meraviglioso (go kart) che  lui amava tantissimo. Ieri la brutta notizia, se ne è andato mentre faceva ciò che ogni week amava fare. Rimarrai per sempre un gran maestro, in questo sport ho imparato tante cose grazie a te. Sempre con il sorriso sulle labbra e pronto a dare il consiglio giusto... Mi dispiace tantissimo. Condoglianze alla famiglia. Riposa in pace e continua a correre su nei cieli".

"Ciao Osvaldo, purtroppo ho avuto modo di conoscerti in pista la prima e l'ultima volta che ci siamo visti, ma ti sei distinto subito per la tua simpatia, gentilezza ed estremo altruismo nell'aiutare me ed i miei amici, nonostante non ci avessi mai visti prima... Immagino quanto sarai stato speciale per i tuoi cari e i tuoi amici piu' stretti... riposa in pace Spiderman!".

"Le leggende non scompaiono mai, ma riecheggiano per l’eternità... Osvaldo tu eri, anzi sei veramente un Supereroe, roba che deve essere il vero Spiderman a sentirsi onorato ad avere i tuoi stessi abiti... Il mio mito. Due braccia potenti, un piede pesante, ma soprattutto un’anima tra le più buone che possa mai aver conosciuto ed un cuore immenso. Tutti ti amavano e volevano bene, sempre gentile, simpatico ed altruista e sempre una parola buona con tutti. In questo momento di dolore puoi essere orgoglioso per tutto il bene che hai lasciato a parenti ed amici. Ciao pilota, ti volevo bene, tieni il motore caldo che ci dobbiamo fare ancora tanti giri assieme in pista lassù".

"Quando si cambia qualcosa di importante nella propria vita, si affronta tutto con entusiasmo anche se la sensazione di essere ogni tanto un pesce fuor d'acqua capita eccome... Quando nel 2015 ho deciso di andare via dalla Sicilia e tornare in Piemonte è stato tutto tranne che facile. Una cosa però mi ricordo bene, l'ambiente del kart è stato come un cuscino che ha attutito il colpo della distanza, mi ha fatto sentire quasi come a casa, dove sei accolto con calore, con sorrisi, con una pacca sulla spalla, con una parola buona. Di queste persone che fanno parte di questo bellissimo sport, ne ho conosciute, davvero tante, che se le encassi tutte Facebook mi bloccherebbe per intasamento del server... Persone che mi hanno trasmesso tanto, passione per quello che si fa, amicizia, insegnamenti, e soprattutto una bontà gratuita talmente bella che forse è la cosa che più manca quando sai che non potrai più riaverla... Osvaldo Bailetti era proprio una di queste... sempre sorriso, sempre allegria, sempre parole buone per me e per gli altri... e io? Io potrò dire che ero il fotografo di Spiderman!!! ..... e che mi sento già un pò più solo...".

bailetti-osvaldo-201031-pista-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

  • La "deviazione" costa oltre 10mila euro: multato un camionista diretto a Torino

Torna su
TorinoToday è in caricamento