rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Si aggrappa a una roccia che cede, precipita per 100 metri nel vuoto: morto un professore

Sotto gli occhi di un amico

Flavio Febbraro, 59enne professore di storia torinese, specializzato nella storia della Resistenza e autore di alcuni libri, è morto oggi, lunedì 22 luglio 2019, in un incidente avvenuto sul massiccio del Monte Rosa.

Si trovava sul versante sud della cima Polluce e stava percorrendo la via normale, quando è caduto da un'altitudine di circa 4mila metri. L'uomo è precipitato per un centinaio di metri. 

La salma è stata recuperata dal soccorso alpino e speleologico valdostano e dalla guardia di finanza e portata a Cervinia per le operazioni di riconoscimento.

Il suo compagno di cordata è rimasto illeso ma è in stato di choc. Per lui è stato attivato uno psicologo.

La vittima, che indossava il casco di protezione, è caduta dopo essersi aggrappata a una roccia che si è rivelata instabile e ha ceduto sotto il suo peso. I due avevano superato un tratto ripido, dotato di corde fisse, e procedevano slegati verso la base del Polluce. Febbraro ha perso la traccia tra le rocce e, provando a rientrare, ha affrontato il pendio dal quale poi è precipitato, finendo sul ghiacciaio sottostante.

febbraro-flavio-190722-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si aggrappa a una roccia che cede, precipita per 100 metri nel vuoto: morto un professore

TorinoToday è in caricamento