Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

È morto Michele Ferrero, l'addio all'inventore della Nutella

Aveva 89 anni e aveva fondato l'omonimo gruppo dell'industria dolciaria diventato un simbolo di successo dell'imprenditoria piemontese

Michele Ferrero si è spento dopo una lunga malattia a Montecarlo. Assistito fino all'ultimo momento dalla moglie Maria Franca e dal figlio Giovanni che accompagneranno la salma nella camera ardente che verrà allestita all'interno degli stabilimenti dell'azienda di famiglia ad Alba. I funerali del proprietario dell'omonima azienda dolciaria saranno celebrati nella cattedrale cittadina. 

Era nato a Dogliani il 26 aprile del 1925 e nel 1946 iniziò a lavorare nell'azienda appena fondata dal padre Paolo. Ma fu Michele ad essere la spinta per lo sviluppo dell'azienda che in oltre 50 anni di attività è riuscita a conquistare milioni di consumatori nel Belpaese e all'estero. 

Ed è proprio sui mercati internazionali che Michele Ferrero ha lasciato la sua impronta: aprendo stabilimenti in Germania nel 1956 e in Francia nel 1960, fino ad arrivare ad esportare e produrre i dolciumi della Ferrero in tutto il mondo. Ma non solo, a Michele Ferrero vanno il merito di avere inventato i più famosi prodotti della società: i Mon Chéri nel 1956, Kinder cioccolato nel 1968, La Nutella nel 1964, le Tic Tac nel 1969 e nel 1974 Kinder Sorpresa e il Ferrero Rocher. 

Arriva subito il cordoglio delle istituzioni cittadine con le parole del sindaco di Torino e presidente dell'Anci, Piero Fassino: "Con Michele Ferrero scompare un grande e lungimirante capitano d'industria che ha fatto della Ferrero il simbolo del successo dell'imprenditoria italiana nel mondo". 

I funerali dell'industriale piemontese si svolgeranno nella cattedrale di Alba mercoledì alle ore undici, mentre la camera ardente sarà allestita martedì dalle 8 alle 20 negli stabilimenti dell'azienda. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morto Michele Ferrero, l'addio all'inventore della Nutella

TorinoToday è in caricamento