menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marco Massano, ucciso brutalmente da un pazzo a soli 44 anni

Marco Massano, ucciso brutalmente da un pazzo a soli 44 anni

Addio al geometra ucciso come un cane da un folle, strappato alla moglie e a tre figli piccoli

Sono in tanti a piangerlo

E' stato ucciso come un cane a colpi di pistola da un folle di 91 anni mentre andava a fare un sopralluogo della sua casa per conto del tribunale di Asti lo scorso venerdì 9 novembre 2018 a Portacomaro. Adesso lo piangono in tanti che lo avevano conosciuto e apprezzato.

Marco Massano, 44 anni, abitava a Tetti Neirotti di Rivoli, in strada Torretta. Da sempre geometra, si occupava appunto di valutazioni di immobili. Lascia la moglie Sara e tre figli maschi di sei, cinque e un anno. Aveva anche uno studio a Grugliasco, dove aveva risieduto in passato.

Aveva conosciuto la sua anima gemella dopo essersi convertito alla Chiesa dei Santi degli Ultimi Giorni, meglio nota come comunità dei mormoni.

"Mi piace un sacco la musica anni '70 e '80 - si raccontava lui su internet -. Sono nato e cresciuto nel centro della piccola città di Asti. Mi piace molto il contatto con la natura, il trekking e sono un amante degli animali. Mi piace molto la cucina italiana in tutte le sue forme, ma sono anche curioso e mi piace provare piatti esotici. Mi piacciono i film polizieschi anche se già da diverso tempo sono stati accantonati in favore di Peppa Pig e Pimpa adorati dai miei bimbi".

Massano raccontava anche la sua conversione: "Ho conosciuto la chiesa nell'ambito del mio lavoro, grazie ad un membro della chiesa mormone. Ero molto curioso e avevo domande del tipo 'da dove veniamo', 'c'è qualcosa dopo questa vita', ecc. Sono cresciuto in una famiglia credente e ho frequentato la chiesa cattolica dall'infanzia fino a circa 15 anni. Poi per diversi anni non ho più frequentato la chiesa fino a circa 30 anni, quando quel collega di lavoro mi ha parlato della chiesa mormone, studiato le scritture con me, regalato un Libro di Mormon e presentato i missionari. Ho cominciato a studiare la Bibbia e il Libro di Mormon per alcuni mesi, sforzandomi di far convergere i miei pensieri e le mie azioni al Vangelo di Gesù Cristo. C'è una promessa, al termine del Libro di Mormon, che ci invita, dopo averlo letto, a domandare a Dio se le cose scritte sono vere. La promessa prosegue dicendo che se lo leggeremo con cuore sincero, intento reale, avendo fede in Cristo, Dio ce ne manifesterà la verità tramite il potere dello Spirito Santo. Un mattino, mentre studiavo il Libro di Mormon, ho ricevuto la testimonianza della sua veridicità e del fatto che la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni (o mormone) è la vera chiesa di Dio. Allora ho scelto di essere battezzato e da allora la mia vita è cambiata. La chiesa Mormone pone al centro la famiglia ed è un grande ausilio nei rapporti tra marito e moglie e nell'educazione dei figli".

Massano era anche un donatore di sangue ed era iscritto nella banca dati dei donatori di midollo osseo. "Tutto questo - diceva - porta gioia nella mia vita". Una vita finita troppo presto, per colpa di un pazzo che non ha saputo capire il male che stava facendo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento