Ha un malore in bicicletta: uomo stroncato dal caldo

A nulla sono serviti i tentativi di rianimazione del 118

È stato probabilmente il caldo a causare, a Vinovo, la morte del 53enne che oggi pomeriggio, sabato 29 giugno, si è accasciato al suolo mentre era in bicicletta. L'uomo, che non era sposato e non aveva figli, era appena andato a fare la spesa e successivamente è stato colpito da un malore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

È stato un passante a trovarlo sul ciglio della strada, in via Tetti Berta, zona Cimitero, e ad allertare i soccorsi. Sul posto sono intervenuti di lì a poco, i volontari del 118 ma ogni tentativo di rianimazione è stato inutile. Sono intervenuti anche i carabinieri. Pare che l'uomo soffrisse di problemi cardiaci. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi-incidente in tangenziale: quattro veicoli coinvolti, uno ribaltato e due in fiamme

  • Compleanno torinese per i 18 anni del figlio di Fabrizio Corona e Nina Moric: pronta una grande festa

  • Super-vincita al concorso a premi in tabaccheria: un fortunato si porta a casa 53mila euro

  • Viviana e il piccolo Gioele sono ancora scomparsi, ma oggi fatti avvistamenti 'importanti'

  • Morte di Viviana Parisi, l'arrivo dei genitori da Torino e dei fratelli: martedì l'autopsia

  • Scossa di terremoto in serata: sentita chiaramente dai residenti nelle valli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento