Il coronavirus si è portato via anche lo Chef Ignazio, il maestro dei fornelli

Punto di riferimento per tanti

Lo chef Ignazio Contorno, morto per il coronavirus a 70 anni

Lo storico Caffé Ristorante Svolta di via Pio VII riaprirà, quando saranno concluse le restrizioni per il coronavirus, senza il suo storico fondatore e chef: Ignazio Contorno, che ha perso la vita il 3 aprile 2020 proprio a causa della terribile epidemia. Avrebbe compiuto 71 anni il prossimo 18 aprile.

Contorno, che in questi giorni in tanti stanno ricordando su Facebook con messaggi di condoglianze ai figli Debora, Manuela e Patrick (che lascia insieme alla moglie Filomena, detta Melina), era considerato un mago dei fornelli, dove lavorava da quasi 40 anni in diverse esperienze.

Era nato ad Alcamo (Trapani) ed era arrivato giovanissimo in Piemonte e a Torino. La sua vocazione era sempre stata la cucina. Dopo essere andato ad abitare a Crescentino (Vercelli) con la famiglia, per dieci anni (tra il 1985 e il 1995) lo Chef (molti lo chiamavano semplicemente così) aveva gestito il ristorante La Fontanina di Verrua Savoia. Lo ricordano soprattutto per gli gnocchetti al soffio d'Erice.

Parallelamente a quella di ristoratore aveva aperto anche attività di catering che ha mantenuto fino al 2005. Con questa aveva gestito il ristorante aziendale della Fata Group di Pianezza. Dopo avere lasciato il ristorante di Verrua Savoia era tornato ad abitare a Torino.

Dal 2005 la nuova Svolta (di nome e di fatto) con l'apertura del locale attuale insieme ai suoi familiari, sempre restando ai fornell fino alla chiusura a causa del coronavirus. Per tutti coloro che lo hanno conosciuto era stato un punto di riferimento, professionale e personale.

Contorno era anche un grande appassionato di calcio. Era tifoso della Juventus e del suo Alcamo, società che condividono la divisa bianconera.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Purtroppo a causa dell'emergenza coronavirus non ha avuto il funerale che meritava. La salma è stata cremata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Luigi, l'uomo che da Torino andò in Brasile, diventando il maggior produttore mondiale di panettoni

  • Coronavirus, il conduttore torinese a Verissimo: "Un medico mi disse che era solo un'influenza"

  • A 11 anni si allontana per non sentire litigare i genitori, dopo 10 km chiede aiuto a una guardia giurata

  • Investito dalla sua auto dopo avere dimenticato di inserire il freno a mano: è grave

  • “Potresti essere più gentile?”: dopo la richiesta lo picchiano alla fermata dell’autobus

  • Offerte di lavoro del gruppo Iren: le posizioni aperte a Torino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento