Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca

Morto Giuseppe Meo, il medico chirurgo sequestrato in Sudan

Questa mattina si è spento il noto medico Giuseppe Meo. I funerali si svolgerà domani a Torino alle ore 9.30, nella parrocchia Cavoretto

Questa mattina si è spento il noto medico Giuseppe Meo.

Impegnato per molti anni presso l'Ospedale Civile Santa Croce di Cuneo in qualità di aiuto di Chirurgia Generale, svolgendo per 4 anni le funzioni superiori di Primario Ospedaliero della II Divisione di Chirurgia Generale. Meo era un chirurgo molto apprezzato nel mondo della sanità non solo per la sua preparazione professionale ma anche per la sua umanità, viste le numerose missioni all'estero.

Il decesso è stato comunicato dalla moglie e dai figli. I funerali si svolgerà domani a Torino alle ore 9.30, nella parrocchia Cavoretto.

Giuseppe Meo è nato a Cuneo il 12 gennaio 1938, si è laureato in Medicina e Chirurgia all’Università di Torino nel 1962. Oltre ad essere stato medico chirurgo, è autore di 98 pubblicazioni scientifiche.

All’inizio della sua carriera ha lavorato presso l’Istituto di Medicina del Lavoro dell’Università di Torino, poi ancora presso la Divisione di Chirurgia generale dell’Ospedale San Giovanni di Torino, presso l’Ospedale di Chieri alla divisione chirurgia generale, al Sant'Anna di Torino alla divisione Ostetricia e ginecologia, in preparazione al servizio di volontariato in paesi in via di sviluppo.

Dal 1970 al 1972 ha prestato servizio in Kenya. Nel maggio del 1995, proprio mentre svolgeva servizio di volontariato in Sudan, fu tenuto sotto sequestro per 50 giorni da un gruppo di miliziani, non si è mai saputo il motivo di questo sequestro.

E’ stato membro del Consiglio Esecutivo dell’ONG Comitato Collaborazione Medica-CCM, di cui è stato socio fondatore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto Giuseppe Meo, il medico chirurgo sequestrato in Sudan

TorinoToday è in caricamento