rotate-mobile
Cronaca

Muore dentista e lascia 10 milioni di euro in eredità al Comune

Il dentista 93enne Giulio Ferrero era ricco di famiglia. Vedovo e senza figli, ha lasciato la fortuna alla città di Cuneo

Un dentista cuneese è morto all'età di 93 anni e ha lasciato 10 milioni di euro in eredità al Comune di Cuneo. Giulio Ferrero era ricco di famiglia, vedovo e senza figli e così ha deciso di lasciare la grossa somma alla città. "In un momento di crisi finanziaria come questo - ha detto il sindaco Alberto Valmaggia, commentando l'eredità della quale riferisce oggi il quotidiano La Stampa nell'edizione di Cuneo - il fatto che un cittadino decida di dare la sua fiducia a un ente pubblico è una bella notizia".


La donazione è stata già siglata dal notaio ed è pertanto appannaggio del Comune. Ferrero ha chiesto al Comune di ricordarlo in qualche modo e al più presto - ha riferito il sindaco - l'amministrazione vaglierà come farlo. Nell'eredità, della quale fanno parte l'eredità del padre e della famiglia della moglie, vi sono conti bancari e numerosi appartamenti tra Liguria e Piemonte, per la maggior parte affittati. (Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore dentista e lascia 10 milioni di euro in eredità al Comune

TorinoToday è in caricamento