Incidente sul Rocciamelone, morto un escursionista di 65 anni

Giovanni Marini era giunto a pochi metri dalla vetta del Rocciamelone quando, forse per un malore, è scivolato da un sentiero a 3 mila metri. La nebbia ha reso difficile il recupero del corpo

Giovanni Marini aveva 65 anni

Tragico incidente in montagna ieri in provincia di Torino. Giovanni Marini, 65 anni, di Torino, è morto dopo essere caduto da un sentiero a quota 3.000 metri di altitudine. Era arrivato fino a pochi metri dalla vetta del Rocciamelone, in valle di Susa.

Dalle 12 di ieri era scattato l'allarme. Si erano perse le tracce dell'uomo, che aveva effettuato l'escursione da solo. La fitta nebbia che avvolgeva la vetta del Rocciamelone ha reso difficili i soccorsi. Il Soccorso Alpino è riuscito a recuperare il corpo di Giovanni Marini solo nel tardo pomeriggio. Dopo essere caduto, forse per avere messo un piede in fallo forse per un malore, l'escursionista è precipitato per alcune decine di metri.

Il Rocciamelone è una montagna delle Alpi Graie alta 3.538 metri. Si trova nel territorio comunale di Mompantero. Nel medioevo il Rocciamelone era considerato la più alta cima dell'intera catena alpina.

Potrebbe interessarti

  • Scarafaggi in casa? Ecco come allontanarli

  • Come vestirsi ad un matrimonio estivo? Tutti i consigli, dall'abito agli accessori

  • Auto sui binari del tram

  • Festival musicali: la guida ai concerti dell'estate 2019 a Torino e in Piemonte

I più letti della settimana

  • Si toglie la vita gettandosi dal balcone: muore un uomo

  • Scontro tra auto e moto sul rettilineo: morto giovane centauro

  • Violenta grandinata in tutta l'area metropolitana: chicchi di diversi centimetri

  • Due torinesi muoiono in un incidente negli Stati Uniti: investiti da un tir dopo la caduta in moto

  • Addio a Max e alla sua passione per i motori, il ricordo degli amici

  • Perdono il controllo dell'auto all'incrocio e ne centrano altre due: feriti

Torna su
TorinoToday è in caricamento