Sedato sull'ambulanza, si soffoca col vomito e poi muore in ospedale: inchiesta aperta

Si valuta l'operato dei sanitari

immagine di repertorio

La procura di Torino ha aperto un'inchiesta, al momento senza indagati né ipotesi di reato, per la morte di Giovanni Fresia, 59enne messo comunale (lavorava a Collegno) di Rivoli morto il 27 ottobre 2019 all'ospedale di Rivoli dove era arrivato la sera precedente in ambulanza per un malessere.

Durante il trasporto i sanitari gli avevano praticato un'iniezione di ketamina per tranquillizzarlo in quanto si era agitato proprio dopo avere saputo che lo avrebbero portato in quell'ospedale. L'uomo era stato in posizione supina ed era stato soffocato da un rigurgito di vomito. Dopo l'accaduto aveva avuto una serie di arresti cardiaci da cui non si è più ripreso.

Il pm Ciro Santoriello ha aperto il fascicolo dopo avere ricevuto l'esposto della moglie dell'uomo, Maria Sofia, 55 anni, e delle due figlie di 24 e 33 anni e ha affidato una consulenza al medico legale Mario Abrate per capire che cosa possa essere successo e se possano esserci responsabilità da parte dei sanitari (sia dell'ambulanza che dell'ospedale). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fresia era seguito dal centro di igiene mentale di zona e prendeva farmaci per l'ansia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autoparco comunale, Palazzo Civico vende 127 veicoli mediante asta pubblica: l’elenco 

  • Omicidio-suicidio: uccide la moglie che si stava separando da lui e poi se stesso

  • Apre il nuovo centro commerciale: previsti un centinaio di posti di lavoro

  • Suv impazzito travolge cinque pedoni davanti a un déhors: morta una donna

  • Blocchi auto per 37 comuni dal 1 ottobre 2020: varato il regolamento

  • La porta di casa è bloccata e la proprietaria non può entrare: la polizia trova un uomo che dorme all'interno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento