Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Ivrea / Via Nino Costa

Caduto dal balcone ad Ivrea, i medici non riescono a salvarlo

Si trova in stato di morte cerebrale il dodicenne caduto dal balcone di casa ad Ivrea. Da ieri mattina era ricoverato al Regina Margherita

Non ce l'hanno fatta i medici a salvare il ragazzino di 12 anni caduto dal balcone di casa dal quarto piano ad Ivrea. Il giovane si trova in stato di morte cerebrale all'ospedale Regina Margherita di Torino, in cui era stato trasportato ieri mattina dall'ospedale della sua città in condizioni già disperate.

"A meno di miracoli questa sera sarà dichiarato il decesso - ci dicono dall'ospedale -. Quando è arrivato al Regina Margherita era già in condizioni gravissime". Sarà tenuto per sei ore in fase di osservazione, così come la legge stabilisce per lo stato di morte cerebrale. Purtroppo la caduta ha causato diversi traumi, di cui alcuni troppo gravi.

Il tragico incidente è avvenuto nella serata di mercoledì. Secondo quanto raccontato dalla madre del ragazzo, mentre lei stava cucinando e il suo compagno si trovava con il fratello più piccolo, era uscito sul terrazzo per controllare il cane. All'ennesima chiamata a tavola è uscita anche lei, ma suo figlio non c'era. In un attimo si è affacciata, lo ha visto riverso a terra e si è fiondata disperata dal suo piccolo.

La corsa verso l'ospedale di Ivrea è stata fatta con le condizioni del ragazzo sempre più gravi. I medici avrebbero voluto trasferirlo subito all'ospedale infantile Regina Margherita, ma è stato impossibile. Nella notte la prima operazione nell'istituto sanitario eporediese, gli viene asportata la milza.

Dopo la notte è possibile trasportarlo all'ospedale torinese, anche se le condizioni restano disperate.  Arriva al Regina Margherita con diversi traumi, oltre la frattura della prima vertebra e un'emorragia cerebrale. Le condizioni si aggravano ancora, fino alla tarda mattinata di oggi, quando viene dichiarata la morte cerebrale.

Secondo la Polizia sulla causa della caduta non ci sono dubbi. Si è trattato di una tragica fatalità. Hanno interrogato i genitori, il compagno della madre, i compagni e gli insegnati di scuola e persino la pediatra per provare a capire se non fosse stata solo una perdita di equilibrio a farlo cadere da quel terrazzo. Un atto dovuto, ma il ragazzo di Ivrea di 12 anni non aveva ombre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caduto dal balcone ad Ivrea, i medici non riescono a salvarlo

TorinoToday è in caricamento