menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
immagine di repertorio

immagine di repertorio

Tragedia in montagna: escursionista trovato morto al fondo di un burrone, caduta di 100 metri

La figlia aveva dato l'allarme

Giampiero Gaiottino, 56enne di Caselle Torinese, è stato trovato morto nella serata di oggi, mercoledì 6 maggio 2020, al termine di una vasta battuta di ricerca, in un luogo chiamato Labirinto Verticale, al fondo di un salto roccioso in una zona a monte del sentiero degli Stambecchi, caratterizzato da corde fisse.

A dare l'allarme è stata la figlia che non riusciva a contattarlo. La sua vettura, una Fiat Panda, era stata trovata poco distante.

Alla battuta di ricerca avevano preso parte il soccorso alpino, i vigili del fuoco, i carabinieri e i sanitari del 118, che hanno seguito le indicazioni date da un amico della vittima che gli aveva parlato nel primo pomeriggio.

L'uomo è caduto da un'altitudine di 1.700 metri e per circa 100 metri. Un dislivello che non gli ha dato scampo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento