menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gerardo Dangelo in una foto pubblicata su facebook

Gerardo Dangelo in una foto pubblicata su facebook

Sbatte la testa a lavoro, operaio muore dopo due giorni di agonia

Gerardo Dangelo, vittima di un incidente sul posto di lavoro ad Alpignano, è morto all'ospedale Cto di Torino. Troppo gravi i traumi riportati dalla botta presa in testa contro un macchinario

Non ce l'hanno fatta i medici a salvare la vita a Gerardo Dangelo, l'operaio vittima di un incidente sul lavoro mercoledì mattina ad Alpignano. Trentuno anni, dipendente dell'azienda meccanica Vds, secondo una prima ricostruzione sarebbe rimasto incastrato con il cappuccio della felpa che indossava in un tornio, che lo ha tirato velocemente facendogli battere la testa.

Subito dopo l'incidente si era capita la gravità della situazione, tanto che era stato intubato e trasportato con l'elicottero al Pronto Soccorso dell'ospedale Cto. Ma i tentativi di salvarlo si sono rivelati vani e dopo due giorni di agonia Gerardo si è spento.

Mentre su facebook gli amici lo salutano per l'ultima volta, i Carabinieri e gli ispettori Spresal stanno ricostruendo l'esatta dinamica di quanto accaduto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento