Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca Via Olevano, 68

Addio a Ezio, il clochard del parco morto nella fredda notte

Rifiutava ogni aiuto

Il parco Moro di via Olevano (foto da Facbook di Christina Speciale)

Era conosciuto da quasi tutti i residenti nel quartiere San Giacomo Ezio, il senzatetto 53enne che è stato trovato morto all'alba di ieri, sabato 30 novembre 2019, nel parco Moro di via Olevano a Grugliasco che usava come la propria casa.

Il decesso è avvenuto per arresto cardiaco. Non si sa, naturalmente, quanto possa avere influito passare la notte al freddo.

Enzo rifiutava qualsiasi tipo di aiuto. Il giovedì precedente era stata chiamata un'ambulanza per le sue precarie condizioni di salute, ma lui aveva rifiutato il trasporto all'ospedale di Rivoli.

La gente adesso si sta mobilitando per organizzargli almeno il funerale. Sui social, inoltre, si discute sull'opportunità di un intervento coatto che avrebbe potuto salvargli la vita.

"A parte il naturale dispiacere per quanto accaduto - dichiara a TorinoToday il sindaco Roberto Montà -, questo signore ha rifiutato assistenza e non voleva in nessun modo farsi aiutare dai diversi servizi. Non era una persona abbandonata a se stessa, ma era una situazione di difficile gestione. Avrebbe dovuto stare in comunità ma, a meno che non ci sia un trattamento sanitario obbligatorio, uno può uscire. Il Comune non ha potuto fare di più perché non ha voluto farsi aiutare".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Ezio, il clochard del parco morto nella fredda notte

TorinoToday è in caricamento