rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Cronaca

Il Torino piange la morte di Akeem Omolade, simbolo della lotta al razzismo: colpito da un malore in macchina

Esordì in Serie A contro l'Inter nel febbraio del 2003

Akeem Omolade Oluwuashegun, 39 anni, ex calciatore di Torino e Treviso, fra le altre, è morto, nella giornata di ieri, lunedì 13 giugno 2022, mentre si trovava nell'auto di un amico, nel quartiere Ballarò di Palermo, mentre si stavano recando in ospedale.

Omolade, infatti, da qualche giorno non stava bene: aveva un dolore ad una gamba. Per questo motivo nei giorni precedenti si era ripetutamente recato in ospedale, al Policlinico e al Civico di Palermo, senza però riuscire a capire cosa stesse accadendo.

Proprio ieri avrebbe dovuto fare un esame al Policlinico. Ma non riuscendo a camminare ha chiesto aiuto ad un amico, arrivato sotto casa con una Peugeot. Appena è salito in auto, il malore che risulterà fatale. 

A nulla sono valsi i soccorsi da parte del personale 118 e dei carabinieri. Ora sarà eseguita l'autopsia per chiarire cosa abbia scaturito una morte così prematura. 

Omolade viveva a Palermo e continuava a giocare a calcio, seppur l'attività principale fosse diventata quella del traduttore in tribunale.

Palermo morto Akeem Omolade ex Torino-2

Chi era Akeem Omolade

Come ricordano i colleghi di PalermoToday, Omolade era balzato agli onori della cronaca nel 2001 quando indossava la maglia del Treviso e circa trenta ultras al seguito della squadra a Terni, non nuovi ad episodi di razzismo, ritirarono gli striscioni e abbandonarono lo stadio contro il suo acquisto: non gradivano il colore della sua pelle. Nella giornata successiva, in occasione di Treviso-Genoa, proprio per opporsi al razzismo e solidarizzare con il compagno di squadra, tutti i giocatori del Treviso, compresi l'allenatore e la panchina, fecero il proprio ingresso in campo con il volto dipinto di nero. Un episodio che fece il giro d'Italia.

Successivamente il calciatore venne acquistato dal Torino dove esordì in Serie A contro l'Inter nel febbraio del 2003. Fu l'apice della sua carriera che da lì in poi lo vide protagonista in tornei minori. Omolade giocò le sue ultime partite in Sicilia con le maglie di Ribera e Mazara, Borgata Terrenove ed Altofonte.

Il cordoglio del Torino FC

"Il Presidente Urbano Cairo e tutto il Torino Football Club partecipano sentitamente al dolore della famiglia Omolade per la scomparsa di Akeem Omolade, ex calciatore granata. Arrivato al Toro dal Treviso, Omolade ha militato dapprima nella formazione Primavera e successivamente in Prima Squadra, esordendo in Serie A con i granata il 2 febbraio 2003 nella sfida contro l'Inter. Ai suoi cari, ai parenti e ai tantissimi amici l’affettuosa vicinanza di tutto il mondo granata", si legge nella nota diffusa da via Dell'Arcivescovado. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Torino piange la morte di Akeem Omolade, simbolo della lotta al razzismo: colpito da un malore in macchina

TorinoToday è in caricamento