La montagna che tanto amava ha tradito Daniele: lascia moglie e due figli

Travolto da una slavina

Daniele Buffa aveva 41 anni: lascia moglie e due figli

Tutta Luserna San Giovanni e, in generale, la val Pellice piange Daniele Buffa, morto il pomeriggio di lunedì 12 febbraio 2018 dopo essere stato travolto e trascinato per 300 metri da una slavina mentre praticava scialpinismo nella zona di Punta Piattina, sul territorio di Angrogna.

Aveva 41 anni e faceva l'operaio. Dopo avere finito il primo turno in fabbrica, si era precipitato in montagna per passare un pomeriggio praticando una delle attività che amava di più. Lascia la moglie e due figli di 12 e otto anni. Era stata proprio la donna a dare l'allarme non vedendolo tornare a casa e a trovare la sua auto parcheggiata nella zona della tragedia, in località Pradeltorno.

L'altra grande passione di Daniele era il podismo. Era tesserato da oltre 20 anni con l'Atletica Valpellice. D'estate correva a piedi, d'inverno praticava lo scialpinismo come molti abitanti della valle.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Inferno nella notte: bruciano cataste di carta nella ditta, le ceneri volano sui balconi

  • La folle corsa di due carri-attrezzi a 120 km/h: patenti ritirate ai conducenti, multe per 2.700 euro

  • Investita da un'auto impazzita alla fermata del bus, è in condizioni gravi

  • Omicidio-suicidio nella villetta: marito uccide la moglie con un colpo di balestra e poi si toglie la vita

  • Scende dopo lo scontro con un'altra auto e viene investito: morto

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

Torna su
TorinoToday è in caricamento