Allarme per un uomo che non si trova: scoperto il suo cadavere in casa

Decesso per cause naturali

Il massiccio intervento dei vigili del fuoco in via Martorelli angolo via Tronzano

Vigili del fuoco, polizia e ambulanze nel pomeriggio di oggi all'incrocio tra via Martorelli e via Tronzano dove è scattato l'allarme (lo cercava un suo connazionale avvisato dai suoi parenti in madrepatria) per un cinese di 45 anni che non si sentiva da alcuni giorni.

All'apertura della porta la tragica sorpresa: l'uomo era morto nella vasca da bagno, verosimilmente per un malore come ha stabilito il medico legale intervenuto sul posto. Come in questi casi, sarà poi l'autopsia a confermare le cause del decesso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il cadavere, in ogni caso, non è stato trovato in avanzato stato di decomposizione. La morte è quindi avvenuta verosimilmente nel corso degli ultimi due giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Piemonte centri commerciali chiusi il sabato e la domenica (tranne gli alimentari)

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Torino: positiva al coronavirus esce e va in giro, denunciata per epidemia colposa

  • Lavazza, offerte di lavoro a Torino e in provincia: le posizioni aperte

  • Incidente a Torino, auto finisce contro un palo: morta donna dopo l'urto violento

  • Incidente in strada a Torino: tram investe pedone e lo uccide

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento