Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Precipita per 150 metri sul Monte Rosa. Muore alpinista cinquantenne

Carlo Benedetti era un alpinista esperto, ma questa volta qualcosa è andato storto. Il 54enne è precipitato per 150 metri a quasi 4.000 metri di quota. A dare l'allarme è stata una guida alpina

Il 54enne Carlo Benedetti, alpinista della Val d'Ossola, è morto questa mattina dopo essere precipitato nel vuoto, per circa 150 metri, mentre camminava sulla Cresta del Soldato, a 3.950 metri di quota sul Monte Rosa, ad Alagna Valsesia (Verbania). L'alpinista stava percorrendo con un compagno un tratto di terreno con roccia precaria e - secondo i primi accertamenti del Soccorso Alpino - è precipitato in seguito all'improvviso sfaldamento di un pezzo di roccia sotto i piedi.

L'allarme è stato dato da una guida alpina che si trovava nei paraggi. Quest'ultimo è riuscito a contattare la centrale operativa del Soccorso Alpino della Valle d'Aosta via radio.


Il corpo dell'alpinista non è ancora stato recuperato e le squadre di soccorso, compreso un elicottero, stanno lavorando per questo. Insieme al compagno di escursione, senza essere in cordata, Benedetti stava salendo a Punta Giordani, una delle vette oltre quota 4.000 del gruppo del Monte Rosa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precipita per 150 metri sul Monte Rosa. Muore alpinista cinquantenne

TorinoToday è in caricamento