Uomo nudo trovato morto al fiume Pellice: forse decesso per congestione

Nelle acque del torrente Pellice, in aperta campagna, sono tante le persone che praticano il nudismo. L'uomo è stato, infatti, trovato completamente senza vestiti

Potrebbe essersi gettato nelle acque del torrente Pellice per trovare un po' di refrigerio Alberto Pettavino, l'uomo che nel tardo pomeriggio di ieri è stato trovato morto lungo le rive del fiume in frazione Mottura, a Villafranca Piemonte.

L'uomo, infatti, era completamente nudo e i suoi indumenti sono stati rinvenuti accanto alla sua auto, parcheggiata poco distante e regolarmente chiusa a chiave. Non è raro, infatti, che lungo il torrente Pellice vadano a bagnarsi anche coloro che praticano il nudismo, particolare questo che fornirebbe una spiegazione del fatto che il torinese sia stato trovato senza vestiti.

Secondo i primi accertamenti del medico legale, il 63enne sarebbe morto a causa di un malore, forse una congestione. Le acque del torrente sono, infatti, particolarmente fredde e pericolose.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Benessere psicologico: 5 comportamenti virtuosi per avere una vita più serena

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento