menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ex dg del Toro, Beppe Bonetto

L'ex dg del Toro, Beppe Bonetto

Il calcio dice addio a Beppe Bonetto, storico direttore generale del Toro

Il pioniere della professione del procuratore aveva 83 anni

Il calcio italiano e quello piemontese - in particolar modo a tinte granata - piangono la morte di Beppe Bonetto. L'ex direttore generale del Toro aveva 83 anni.

"Il Dottore", come era conosciuto negli ambienti calcistici, ha ricoperto il ruolo di dg per 18 anni, dal 1964 al 1982, quando alla guida societaria c'era il compianto Orfeo Pianelli, l'ultimo presidente che ha regalato la gioia dello scudetto al popolo granata, nel lontano 1976.

Laureatosi in Economia nel 1958, con una tesi incentrata sull'amministrazione delle scoietà calcistiche, Bonetto ha ricoperto anche incarichi all'interno della Lega Calcio e in altre squadre, come Perugia, Genoa e Napoli.

Terminata l'esperienza al Toro, Bonetto era diventato procuratore sportivo, dando vita alla società IFA, che ha gestito assieme al figlio Marcello e al nipote Federico, anche lui ricordato per aver ricoperto il ruolo di segretario generale nel Torino.

Decine i giocatori assistiti nel corso della sua pluridecennale attività. Tra questi si possono ricordare i bianconeri Zambrotta e Peruzzi ma anche l'ultimo prodotto di spicco della "cantera" granata: Antonio Barreca. 

"La figura di Beppe Bonetto resterà scolpita nella storia del Torino, società in cui ha lavorato per 20 anni al fianco del Presidente Pianelli e di altri personaggi di straordinario spessore, contribuendo fattivamente alla conquista di uno scudetto e di due coppe Italia e trasformando il Filadelfia in una fabbrica di campioni", lo ha voluto ricordare così, il patron Urbano Cairo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento