Cronaca Centro / Via Sant'Ottavio

Amianto a Palazzo Nuovo: due docenti deceduti, aperta un'inchiesta

Andrea Brero e Gianni Mombello sono deceduti in seguito alla mesotelioma. Potrebbero essere solo i primi casi

La Procura di Torino ha aperto un'inchiesta sull'amianto a Palazzo Nuovo dopo il decesso di due docenti che per anni hanno insegnato nella sede universitaria torinese. A segnalare il caso è stato l'osservatorio sui tumori che ha riscontrato analogie sulle due morti: entrambe sono avvenute per mesotelioma pleurico, il cancro ai polmoni che si manifesta dopo l'esposizione prolungata all'amianto.

Le vittime dell'amianto sono Andrea Brero, morto ad ottobre all'età di 63 anni, e Gianni Mombello, deceduto a 72 anni nel 2005. Brero era un ricercatore della facoltà di Scienze e Politiche, mentre Mombello insegnava Storia della Lingua Francese. Entrambi hanno avuto l'ufficio in via Sant'Ottavio, cosa che potrebbe aver causato la malattia che li ha portati alla morte. Di fronte alla sede universitaria, all'angolo con corso San Maurizio, molti stabili degli anni '60 avevano una gran quantità di amianto, usato in particolare per ricoprire le facciate. La rimozione è avvenuta dopo il 2000. Proprio quell'amianto sarebbe la causa della loro malattia.


Ad occuparsi del caso sarà il procuratore Raffaele Guariniello, il quale ha aperto un fascicolo per trovare eventuali responsabilità e ricostruire gli interventi di bonifica effettuati. Quello che si teme e che i due casi segnalati siano solo i primi "visto che il periodo di latenza del mesotelioma è di 20-30 anni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amianto a Palazzo Nuovo: due docenti deceduti, aperta un'inchiesta

TorinoToday è in caricamento