menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La residenza San Matteo di Nichelino, dove è avvenuta la nuova onda di decessi

La residenza San Matteo di Nichelino, dove è avvenuta la nuova onda di decessi

Ondata di decessi nella casa di riposo: almeno cinque sono per coronavirus

Contagiati diversi operatori

Dopo i casi delle morti a catena avvenute nelle case di riposo di Marcorengo di Brusasco e di Grugliasco, anche nella residenza San Matteo (gruppo Gheron) di via Parco della Rimembranza a Nichelino si è registrato un numero anomalo di decessi nell'ultimo mese, tra inizio marzo e inizio aprile 2020. A perdere la vita sono state 16 persone, anche per almeno due il coronavirus non è certamente la causa, che invece è confermata per altri cinque. Una quindicina di operatori, invece, sono risultati positivi al test sul coronavirus.

Naturalmente la situazione preoccupa i parenti dei ricoverati e anche il sindaco Giampiero Tolardo, che ha annunciato che finalmente è arrivata l'autorizzazione a fare i tamponi. "Sarà mia cura - afferma - sollecitare che le procedure di esame vengano effettuate in tempi rapidi". La direzione della struttura, invece, ha annunciato che a rotazione avverranno le operazioni di sanificazione delle diverse parti dell'edificio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento