Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Muore alla festa della borgata, autopsia non chiarisce le cause del decesso

L'autopsia effettuata ieri pomeriggio sul corpo del giovane 19enne residente a Sparone non ha chiarito cosa abbia provocato la morte. Bisognerà dunque attendere l'esito degli esami tossicologici e istologici

Era andato a divertirsi alla festa della borgata ed era deceduto il mattino dopo nel letto dell’appartamento di un suo amico. Resta ancora un mistero la morte di Alessio Combetta, il ragazzo di 19 anni residente a Sparone trovato martedì mattina dai carabinieri a casa di un amico a Locana. Il giovane aveva passato le ultime ore della sua vita ad ubriacarsi in paese. Fattore che lui stesso aveva anticipato sul suo profilo del social network Facebook. Un punto su cui le forze dell’ordine avevano subito concentrato i loro sospetti.

Il medico legale, inoltre, aveva già respinto l’ipotesi di una morte violenta ma non quella di un malore o di una congestione. Ma l'autopsia effettuata ieri pomeriggio sul corpo dal medico legale Olga Veglia, incaricata dal pm di Ivrea Lorenzo Boscagli, non ha evidenziato particolari anomalie. Sarà dunque necessario attendere l'esito degli esami tossicologici e istologici, attesti tra qualche giorno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore alla festa della borgata, autopsia non chiarisce le cause del decesso

TorinoToday è in caricamento