Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Sant'Antonino di Susa / Via Maisonetta

Muore per le esalazioni di monossido in Valsusa, grave il marito

Una donna di 67 anni, Elena Gentile, di Sant'Antonino di Susa, è stata trovata morta nel suo appartamento. La causa è l'esalazione di monossido

A Sant'Antonino di Susa una donna è morta per le esalazioni di monossido di carbonio, mentre il marito è in condizioni gravi all'ospedale di Rivoli. La coppia di pensionati, che aveva da poco acquistato la casa in via Maisonetta, nella serata di sabato aveva deciso di mangiare la carne scaldandola direttamente in un braciere. Questo, una volta finita la cena, era rimasto acceso per un po' (e mai completamente spento dopo) in modo tale da scaldare l'abitazione ancora in fase di ristrutturazione.


Nella notte tra sabato e domenica è deceduta Elena Gentile, 67 anni. Il marito invece è stato trovato ancora in vita è trasportato d'urgenza in ospedale. A scoprire l'accaduto è stata la figlia dopo le 18, allarmata dal fatto che i genitori nella giornata di ieri non avessero mai risposto al telefono.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore per le esalazioni di monossido in Valsusa, grave il marito

TorinoToday è in caricamento