Cronaca

Operata in laparoscopia muore sotto i ferri, inchiesta al Sant'Anna

Il decesso della pinerolese Amedea Massellani, avvenuto lo scorso giugno, al vaglio della procura dopo l'esposto dei familiari

L'ospedale Sant'Anna, dove è avvenuto l'intervento

La procura di Torino ha aperto un'inchiesta sulla morte, avvenuta all'ospedale Sant'Anna di Torino, di Amedea Massellani, 73enne di Pinerolo, avvenuta nel corso di un intervento di isterectomia lo scorso 27 giugno.

"Un intervento che sarebbe dovuto essere di assoluta routine, in laparoscopia - spiega l'avvocato Luca Paparozzi, che segue la vicenda per conto dei familiari - e che invece si è concluso con il decesso della paziente, probabilmente per una manovra errata dei medici". 

L'intervento si era reso necessario per un tumore dell’endometrio e morì durante l’operazione. La donna si trovava in vacanza in Emilia Romagna quando fu convocata dall’ospedale torinese. "Le avevano detto che di lì a poco avrebbe potuto riprendere le sue ferie e invece non ci è mai tornata", raccontano i familiari.

Il fascicolo, con l'ipotesi di omicidio colposo contro ignoti, è stato aperto dal pm Vincenzo Pacileo che nei prossimi giorni dovrebbe ricevere l'esito di una consulenza affidata sull'accaduto, allo scopo di stabilire le responsabilità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operata in laparoscopia muore sotto i ferri, inchiesta al Sant'Anna

TorinoToday è in caricamento