Cronaca San Salvario / Corso Guglielmo Marconi, 22

Uno dei corpi restituiti dal fiume in secca è di Alessandra, scomparsa un anno e mezzo fa

Soffriva di problemi psichici

Alessandra Lozupone aveva 56 anni il giorno della scomparsa

Il ritrovamento del suo scheletro nella giornata di ieri, giovedì 24 agosto 2017, a Oulx, in località Chateau Beaulard, chiude il caso della scomparsa di Alessandra Lozupone, che aveva fatto perdere le proprie tracce il 22 febbraio 2016.

Ritrovati i suoi averi

Aveva 56 anni e viveva, a causa dei suoi problemi psichiatrici, nella casa famiglia Frassati di corso Marconi 22. Alta un metro e mezzo, con occhi azzurri e capelli castani, al momento della scomparsa indossava un piumino beige con cappuccio bordato di pelliccia e una gonna scura. Aveva con sé una borsa di stoffa marrone e aveva al collo alcuni rosari, tutto materiale che è stato ritrovato.

La scomparsa

Lunedì 22 febbraio 2016, come ogni giorno, Alessandra era andata a trovare la madre ed è rientrata nella casa famiglia, dove aveva libertà di entrata e uscita, intorno alle 17, per uscire di nuovo quasi subito. Era l'ultima volta che era stata vista viva. Non aveva un cellulare e non aveva con sé i farmaci necessari per la sua terapia quotidiana. Riconoscibile da difficoltà di linguaggio e dal modo di camminare, a passo svelto, mettendo i piedi uno davanti all’altro come un equilibrista, era un'assidua frequentatrice di chiese e aveva detto di voler andare a vedere Bardonecchia.

L'autopsia

Dopo la restituzione del suo corpo da un torrente in secca e il riemergere di altri resti dalla Dora di Bardonecchia nel comune di Oulx, il pm Vito Destito ha aperto un fascicolo di indagine di atti relativi e ha disposto l'autopsia e l'esame del dna sui resti. L'incarico dovrebbe essere conferito il prossimo lunedì 28 agosto 2017 e dovrebbe innanzitutto chiarire se entrambi i ritrovamenti appartengono al corpo di Alessandra. Benché non prioritaria (la distanza tra i due ritrovamenti è di circa sette chilometri) l'ipotesi che si tratti di un solo corpo smembrato, magari da animali, non è del tutto scartata.

La denuncia della famiglia

All'indomani della scomparsa Adriana, la sorella di Alessandra, aveva sostenuto che lei era in contatto con un uomo che avrebbe dovuto vedere. La circostanza, al momento, non è mai stata riscontrata dagli investigatori. La sorella, intanto, è rientrata dalla Germania dopo avere avuto la triste notizia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uno dei corpi restituiti dal fiume in secca è di Alessandra, scomparsa un anno e mezzo fa

TorinoToday è in caricamento