Trovato cadevere donna al lago Sirio: è morta annegata

La donna potrebbe aver perso accidentalmente l'equilibrio o essere caduta nell'acqua a causa di malore improvviso. Indagano i carabinieri di Ivrea

E' morta annegata Alessandra Adele Ferroglio, la donna di 48 anni di Ivrea che mercoledì mattina è stata ritrovata senza vita lungo la riva del lago Sirio a Chiaverano. A confermare le cause del decesso l'autopsia.

La donna, che stava passeggiando vicino allo specchio d'acqua, è caduta con la testa nel lago, probabilmente a causa di un malore o per aver accidentalmente perso l'equilibrio. Potrebbe quindi essersi trattato di un banale incidente, pista su cui gli agenti del commissariato eporediese si stanno ora concentrando. Accantonata l'ipotesi di un gesto anticonservativo, malgrado il ritrovamento di una borsetta contenente flaconi di medicinali poco distante dal cadavere.

La donna era arrivata al lago Sirio a bordo di una Ford Ka, che aveva parcheggiato poco distante. Lavorava come impiegata all'Aeg, l'azienda energetica di Ivrea e viveva in via Lago San Michele insieme ai suoi genitori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus a Torino: un quarantenne che è stato in contatto con i casi in Lombardia

  • Contagio Coronavirus, i casi a Torino adesso sono tre

  • Emergenza Coronavirus: chiuse due aziende e le scuole, montate tende da campo davanti agli ospedali

  • Tragedia nell'area servizio: automobilista si sente male e accosta, ma i soccorritori non riescono a salvarlo

  • Paziente si lancia dalla finestra dell'ospedale: è gravissimo

  • Lotto, centrate due quaterne nello stesso paese: valgono 240mila euro

Torna su
TorinoToday è in caricamento