Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Bertolla / Lungo Stura Lazio, 200

Moria di pesci dopo lo svuotamento della diga del Pascolo a Torino, l'allarme dei pescatori

Iren: "Disponibili a un dialogo"

Numerosi pesci sono morti nel fiume Po nella giornata di ieri, martedì 7 settembre 2021, successivamente allo svuotamento della diga del Pascolo nella zona di lungostura Lazio a Torino. A segnalarlo è un gruppo di pescatori che hanno messo in salvo tutti gli animali possibili, contattando anche le forze dell'ordine (senza avere risposta) e rischiando anche una multa, visto che in queste occasioni dovrebbero tenersi a debita distanza. Lo svuotamento è stato regolarmente comunicato da Iren, che gestisce l'impianto.

"Vorremmo trovare un modo per risolvere il problema - dicono i pescatori - perché quando si svuota la diga, in particolare in momenti di particolare siccità come questo, si creano delle sacche in cui i pesci rimangono intrappolati e senza scampo. Andrebbe invece creato un dislivello affinché possano scendere insieme all'acqua quando avvengono episodi del genere. In alternativa, chiediamo di essere avvisati quando stanno per avvenire le aperture delle dighe. Non si tratta di un problema di Iren in quanto ad agosto è avvenuta la stessa cosa a San Mauro Torinese, alla diga gestita da Enel".

In ogni caso, Iren si dice disponibile a risolvere il problema: "Abbiamo a cuore l'ecosistema degli impianti che gestiamo - dicono dall'azienda - e, se i pescatori vogliono segnalarci le criticità possono rivolgersi ai nostri uffici: sicuramente le loro istanze verranno bene accolte. Abbiamo fatto la stessa cosa, di recente, nel tratto del Po tra La Loggia e Moncalieri, dove si verificava un problema analogo che è stato risolto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moria di pesci dopo lo svuotamento della diga del Pascolo a Torino, l'allarme dei pescatori

TorinoToday è in caricamento