menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Finte badanti sciolgono sonniferi nell'acqua e derubano gli anziani, un arresto

Dopo sette mesi, dal colpo messo a segno a Moncalieri, è stata arrestata per rapina una delle responsabili dei furti ai danni di anziani avvenuti a seguito della somministrazione di ansiolitici come il Lexotan.

Una 27enne romena senza fissa dimora, insieme ad altre donne, si presentava nelle abitazioni di alcuni anziani come badante e con la scusa di presentarsi e lasciare il proprio recapito, in caso di necessità, intrattenevano una conversazione con loro fino a farsi offrire qualcosa. Approfittavano poi di un momento di distrazione delle vittime per stordirli con sonniferi o ansiolitici e mentre questi dormivano profondamente mettevano sottosopra la casa portando via di tutto.

L’arrestata era già detenuta per altra causa e i carabinieri di Moncalieri le hanno notificato un’ulteriore misura cautelare in carcere. L’episodio accertato risale al 7 febbraio quando aveva derubato un pensionato residente in corso Roma con la complicità di una 49enne. Erano fuggite con pochi contanti, un anello, una catenina d’oro e un cellulare. A seguito dell’accaduto l’uomo era stato ricoverato in ospedale per l’ingestione di una quantità eccessiva di benzodiazepine, un ansiolitico.  

La 27enne è anche indagata per un secondo episodio avvenuto il 25 febbraio scorso a Nichelino. In quel caso avrebbero derubato, con la complice, una pensionata dei monili d’oro custoditi nell’armadio della camera da letto. I carabinieri ipotizzano che l’arrestata possa aver messo a segno altri colpi.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento