menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alle Molinette ecco una nuova Tac che abbatte le radiazioni del 90%

La macchina sarà utilizzata anche per studiare le mummie dell’Egizio. Il costo è di 1,5 milioni di euro

Abbatte le radiazioni del 90%, è superveloce – le basta infatti un quarto di secondo – e scannerizzerà anche le mummie dell’Egizio. Sono le principali caratteristiche della nuova Tac, la prima di questo genere in un ospedale pubblico, installata alle Molinette di Torino. Si chiama Tc Revolution, è stata realizzata dalla Ge Healthcare ed è ora installata nel reparto di Radiologia universitaria dell’ospedale. 

Un primo modello è già in funzione a Milano, in un Centro dove si eseguono esclusivamente esami del cuore, mentre alle Molinette verrà utilizzato per lo studio di tutto il corpo per ogni tipo di patologia, sfruttando pienamente le sue enormi potenzialità che giustificano l'entità della spesa sostenuta. Il costo complessivo è stato di 1,5 milioni, di cui 1,2 milioni finanziati dalla Compagnia di San Paolo, mentre la rimanente parte è stata coperta dalla Città della Salute di Torino. 

Grazie a questa macchina un intero organo – come ad esempio il cuore, il fegato o i reni – verrà studiato nel tempo brevissimo – 0,28 secondi – di una sola rotazione, annullando qualsiasi "artefatto" da movimento. 

Giovanni Gandini, direttore della Radiologia universitaria, ha addirittura annunciato l'intenzione di mettere la macchina a disposizione per studiare le mummie del Museo Egizio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento