menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Mi tradiva" e così gli ha sparato, il dramma in via Pio VII

Una ex guardia giurata ha sparato al convivente dopo l'ennesima discussione. L'uomo, colpito dai proiettili al fegato e al polmone, sta lottando tra la vita e la morte alle Molinette

Ha svegliato l'uomo con cui conviveva da otto anni e gli ha puntato una pistola addosso. Dopo una discussione, l'ennesima, e un breve inseguimento per casa, gli ha sparato tre proiettili, due dei quali gli hanno perforato un polmone e il fegato. Questo è quello che è successo nella mattinata di ieri in via Pio VII 17, nelle vecchie case costruite durante le Olimpiadi del 2006 e riconvertite in alloggi per privati.

"Mi tradiva", avrebbe detto la donna ai Carabinieri, che ha chiamato lei stessa, per dare un senso a tutta la vicenda. Lei, ex guardia giurata senza lavoro da un paio di anni, aveva l'arma in casa e questa era regolarmente denunciata. Voleva farla pagare al compagno e quei proiettili sparati le costeranno la galera. A suo carico è già stato aperto un fascicolo in cui le viene contestato il reato di tentato omicidio.

La vittima è gravissima. Elettricista, 47 anni, Giuseppe D. è stato prima trasportato all'ospedale Cto e subito dopo alle Molinette dove è stato operato d'urgenza ed è in bilico tra la vita e la morte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento