Il mistero di 'Pepi' non è ancora risolto: come ha fatto ad annegare nelle acque del fiume?

Fu trovato morto nel 2016

Giuseppe 'Pepi' Nigra: è morto a soli 32 anni

Il cadavere di Giuseppe Nigra detto Pepi, torinese di 32 anni, fu ripescato alla diga del Pascolo la mattina del 16 luglio 2016 e secondo il medico legale si trovava nelle acque del fiume Po da almeno cinque giorni.

In questi giorni, a fine gennaio 2019, il mistero è lontano dalla risoluzione: il giudice per le indagini preliminari Cristina Domaneschi ha respinto (per la seconda volta) la richiesta di archiviazione della procura sul caso, invitando i magistrati dell'ufficio a fare nuove indagini.

Carabinieri e inquirenti, infatti, non sono riusciti a capire che cosa possa essegli accaduto: se si sia suicidato, se sia caduto accidentalmente o se qualcuno lo abbia fatto cadere. L'autopsia del medico legale Roberto Testi non era stata risolutiva: aveva evidenziato una ferita alla testa da caduta dall'alto e la successiva morte per annegamento (evidentemente aveva perso i sensi, visto che in quei giorni il Po era profondo appena mezzo metro e lui sapeva nuotare).

La madre di Nigra, Aida Dell'Oglio, ha chiesto all'avvocato Silvana Fantini di occuparsi del caso, allo scopo di capire che cosa possa essere accaduto a suo figlio, che soffriva di epilessia ma aveva reagito bene alle cure.

Da poco lui aveva aperto un bed & breakfast in piazza Vittorio Veneto: secondo i parenti, non era sicuramente una decisione che avrebbe potuto prendere una persona che aveva in programma di uccidersi.

Potrebbe interessarti

  • Medusa, rimedi anti puntura: gli errori da non commettere mai

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

  • Spioncino digitale, la tecnologia al servizio della sicurezza

  • Funghi, come raccoglierli in sicurezza

I più letti della settimana

  • Ragazza arriva in ospedale per un trapianto di cuore, ma i medici salvano il suo

  • Tragedia nella caserma degli alpini: militare trovato impiccato alla tromba delle scale

  • Muore otto giorni dopo l'incidente: era troppo debole, non ce l'ha fatta

  • Scontro frontale tra moto e auto: due centauri sbalzati via per diversi metri, sono gravi

  • Due auto e una moto si scontrano: feriti i tre conducenti, strada chiusa

  • Viene travolta da un'auto mentre attraversa la strada: è grave in ospedale

Torna su
TorinoToday è in caricamento