Cronaca

Processo Minotauro, la Cassazione annulla due condanne

Sono state annullate due condanne dalla Cassazione "con rinvio" a due imputati nel processo Minotauro sulla presenza della 'ndrangheta in Piemonte

Sono state annullate "con rinvio"; ovvero ordinando un nuovo processo d'appello, due sentenze della inchiesta Minotauro sulla presenza della 'ndrangheta nel Torinese. Lo ha deciso la Corte di Cassazione, a riguardo di due imputati del filone d'indagine "Crimine".

Uno è Francesco D., ex militante di Prima Linea che secondo l'accusa era entrato nella criminalità organizzata di matrice calabrese; originariamente era stato condannato a dieci anni, ma aveva sempre respinto l'accusa.

Il secondo imputato è Francesco T., che si era anch'egli professato innocente: titolare di una nota pizzeria di Grugliasco (Torino), secondo le indagini, era salito nella scala gerarchica della 'ndrangheta fino alla carica di "capo società".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo Minotauro, la Cassazione annulla due condanne

TorinoToday è in caricamento