menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nove minori in una discoteca, condannato il titolare

I giovani erano riusciti ad entrare nel locale, raggirando la sicurezza

Erano riusciti ad entrare in discoteca aggirando i controlli della security: la bravata di 9 ragazzini 'under 16' ora è costata al rappresentante legale dello Chalet, uno dei più noti locali pubblici di Torino, un processo e una condanna a 7.500 euro di ammenda.

L'accusa è, formalmente, di avere organizzato uno spettacolo senza rispettare le prescrizioni dell'autorità. L'episodio il 14 febbraio 2013, quando allo Chalet, per San Valentino, si esibiva una band apprezzata dagli adolescenti.

In aula sono stati interrogati i sorveglianti e tutti hanno spiegato che la vigilanza fu organizzata con cura: i 7 ingressi erano presidiati ma non si poteva escludere - è stato spiegato - che "un cliente avesse approfittato di pochi secondi di distrazione per aprire una porta e fare entrare gli amichetti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento