Cronaca Centro / Via Sant'Ottavio

Disperato sale sul tetto di Palazzo Nuovo: "O mi aiutate o mi butto"

Un giovane del Bangladesh è rimasto più di un'ora e mezza sul tetto dell'Università minacciando di buttarsi sotto se qualcuno non lo avesse aiutato o dato un lavoro. Gli agenti lo hanno convinto a desistere

E' salito sul tetto di Palazzo Nuovo, sede delle facoltà umanistiche dell'Università di Torino, e ha minacciato di buttarsi giù se qualcuno non lo avesse aiutato. La minaccia è stata fatta da un giovane ragazzo originario del Bangladesh quando l'orologio segnava le otto e mezza di sera.

In via Sant'Ottavio, all'angolo con corso San Maurizio e a due passi da piazza Vittorio Veneto, sono intervenuti gli agenti di Polizia, la municipale che ha chiuso la strada e i Vigili del Fuoco che hanno posizionato grossi materassi gonfiabili proprio sotto la sede universitaria. "Non so più come tirare avanti - ha detto il giovane ai poliziotti che cercavano di convincerlo a scendere -. Voglio un aiuto oppure un lavoro, se no mi butto giù".

Tre agenti sono anche saliti sul tetto per parlare faccia a faccia con il ragazzo, seppur tenendosi a debita distanza per evitare l'estremo gesto. Dopo quasi un'ora e mezza, alle dieci circa, il giovane si è convinto a desistere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disperato sale sul tetto di Palazzo Nuovo: "O mi aiutate o mi butto"

TorinoToday è in caricamento